Registrare la Voce in modo Professionale Come fare

Trovi che le tue registrazioni vocali non suonino bene come quelle professionali, che manchino di chiarezza o che ci siano dei rimbombi? Accade spesso perchè la registrazione della voce può rivelarsi molto difficile. Ci sono molti parametri da considerare , molto più complessi di quanto si possa pensare.

Avete intenzione di registrare una canzone da soli, nella vostra camera e con il vostro Pc. Oppure c’è la necessità di realizzare un podcast o videocast o ancora di salvare l’audio di una conferenza, telefonata o videochiamata? In tutti questi casi il bisogno primario è quello di Registrare la Voce in modo Professionale.

Il modo piú semplice è quello di utilizzare il microfono integrato di un notebook oppure quello di uno smartphone, ma ciò che otterrete sarà un audio di bassa qualità. Se invece volete avere una registrazione di alta qualità, senza spendere una follia, dovete iniziare a dotarvi di un microfono professionale, vedi in proposito la classifica dei piú apprezzati.

Ci sono diversi tipi di microfoni:

  • Il microfono omnidirezionale raccoglie i suoni da tutte le direzioni .
  • Il microfono unidirezionale o microfono direzionale cattura meglio i suoni davanti e tende a rifiutare i suoni da dietro. Si suddividono in: cardioidi , supercardioidi e ipercardioidi .
  • Il microfono bidirezionale cattura bene i suoni che provengono dalla parte anteriore e posteriore , ma respinge i suoni che provengono dai lati.

La conversione del suono in un segnale elettrico (trasduzione) può essere effettuata attraverso diversi meccanismi.

I tipi più comuni di trasduttori sono: bobina mobile e capacitiva .

Il trasduttore a bobina mobile è il meccanismo operativo del microfono dinamico e il trasduttore capacitivo è il meccanismo operativo del microfono a condensatore .

I microfoni dinamici e a condensatore sono di gran lunga i modelli più utilizzati in home studio, ma ne esistono altri tipi meno comuni, come il microfono a nastro, che utilizza un altro meccanismo di trasduzione (in questo caso, un nastro metallico all’interno del campo magnetico di un magnete) .

Vale la pena ricordare che i microfoni a condensatore (capacitivi) necessitano di una tensione di alimentazione per il loro funzionamento. Questa tensione è chiamata alimentazione phantom e di solito è fornita dal mixer o dal preamplificatore.

Microfono per voce a condensatore economico

BLUE SNOWBALL è un microfono dalla forma particolare, quella di una palla. Si chiama “snowball” perchè infatti ricorda una palla di neve. Si collega alla porta Usb del vostro Pc (può essere usato anche su Ipad utilizzando il Camera Connection KIT) e permette di registrare tracce audio di qualità semiprofessionale, come quelle che otterremo in uno studio, ad un costo molto moderato, spendiamo circa 60 euro. Viene fornito di comodo treppiede per essere appoggiato dappertutto.

Snowball è un microfono omnidirezionale e cardioide, significa che può registrare l’audio da qualsiasi direzione provenga o con maggiore sensibilità nella parte frontale. Ideale quindi per acquisire voci che arrivano da piú parti di una stanza, nel caso di una conferenza.

 

Selezionando solo la registrazione frontale, disattiviamo il microfono posteriore, ed acquisisce al massimo delle prestazioni da una distanza di 50-60 cm. L’audio è pulito, possiamo anche attivare la riduzione del rumore di sottofondo (-10 db).

Il bottone posto sopra il microfono vi dà la possibilità di scegliere tre differenti tipi di registrazione: cori, strumentale, oppure soltanto voce. Si connette al pc o al Mac senza bisogno di driver aggiuntivi ed è compatibile con tutti i programmi di registrazione audio.

A tal proposito scarichiamo gratuitamente Audacity, il miglior programma di editing audio, un registratore audio pc con cui possiamo realizzare tracce audio ed effettuare tagli in maniera semplicissima.

Microfono a condensatore

Questo tipo di microfono si distingue per il modo in cui registra l’audio che riceve. Per funzionare, richiede un collegamento all’alimentazione elettrica, solitamente tramite alimentazione phantom (chiamata anche + 48V), corrente elettrica disponibile su una scheda audio o dalla usb o porta lightning.

Quando è acceso, il microfono accumula energia elettrica in due piccole piastrine al suo interno: il diaframma, che è nella parte anteriore, e una seconda piastrina metallica, che è appena dietro la prima. Quando le onde sonore raggiungono il diaframma del microfono, questo vibra e converte la sua capacità (che è l’energia accumulata) in un segnale audio .

In pratica, questa operazione fa in modo che il microfono a condensatore raccolga un suono più fedele all’originale, con maggiori dettagli e qualità rispetto ad altri tipi di mic. Per questo motivo, viene utilizzato in studi e situazioni in cui è essenziale che la qualità del suono sia di alto livello, come una registrazione radio, live o podcast .

Quindi se cercate un microfono professionale per voce, di altissima qualità per registrare la voce ma anche la musica dal vivo prendete il SENNHEISER MK4 .

 

microfono cardioide

ll microfono cardioide o unidirezionale cattura principalmente il suono che proviene di fronte a te, mitigando ciò che proviene da dietro e ai lati a. Il microfono cardioide non riduce completamente la ricezione di alcun suono inviato al di fuori dell’asse cardioide della capsula.

I suoni emessi a 90 gradi fuori dall’asse vengono ridotti di circa 6db, che corrisponde al doppio della distanza di un suono emesso proprio davanti al microfono. Rumori prodotti a 180 gradi dall’angolo di accettazione del suono cardioide come se fossero dieci volte più lontani. Si stima che il microfono cardioide riduca circa il 67% del suono che proviene dall’esterno del suo schema di ripresa.

Microfono omnidirezionale

raccolgono suoni provenienti da tutte le direzioni, a 360 gradi, sono ottimi quando ci sono piu’ interlocutori che parlano nello stesso microfono che sono seduti in cerchio o di lato.

Presentano una risposta in frequenza più fluida e sono più sensibili alla vicinanza della sorgente sonora. Catturano molto l’ambiente circostante e resistono agli attacchi vocali di rumori meccanici. Esempi di applicazione: batteria, pianoforte, coro, quartetto d’archi, orchestra.

Una buona idea, abbastanza frequentemente, è quella di utilizzare i due modelli insieme: cardioidi in ogni strumento, omnidirezionali posizionati in punti strategici della stanza, catturando l’atmosfera e l’energia della performance. Questo è molto fatto nelle acquisizioni “Room” durante la registrazione della batteria.

Microfono wireless professionale

Rode Wireless Go è un microfono wireless professionale per videomaker, professionisti
e appassionati esigenti di ripresa filmica. È un kit composto da due dispositivi wireless: un microfono/trasmettitore a condensatore con capsula pre-polarizzata e diagramma
polare omnidirezionale, e un ricevitore.

Alimentati da batterie ricaricabili via USB, e con un’autonomia funzionale garantita fino a un massimo di 7 ore, trasmettitore e ricevitore sono compatti e leggerissimi, appena 31 grammi ciascuno, e lavorano su una frequenza di 2,4GHz. Il trasmettitore è fruibile
sia come microfono a clip che come beltpack per trasduttore lavalier.

Il microfono sopporta pressioni sonore fino a 100dB SPL e offre una risposta in frequenza compresa tra 50Hz 3 20kHz. Ottimizzato per riprese a breve distanza, Rode Wireless Go garantisce comunque un raggio d’azione fino a 70 metri, in linea retta e senza ostacoli.

Come registrare da un microfono da computer

Un registratore vocale Mac di facile uso che consigliamo è Apowersoft che salva i file audio in tantissimi formati, da mp3 a p4 passando per AIFF e AC3.

Se state cercando invece un’ applicazione registratore vocale per il vostro cellulare vi consigliamo per Android l’app COGI, un ottimo voice recorder disponibile anche per Ipad o Iphone.

Se siete alla ricerca di un registratore musicale professionale di fascia un pochino piú alta potete optare per il TASCAM DR-05 un recorder portatile di grandissima efficacia per una registrazione ambientale all’ aperto o al chiuso, funge benissimo anche da registratore vocale per lezioni universitarie. All’ aperto vi consigliamo di acquistare anche come optional una shell antivento per evitare quei fastidiosi fruscii.

Consigli per registrare l’Audio

La registrazione audio è un’arte ed una scienza. I professionisti vanno a scuola per parecchio tempo per imparare le basi, e ci vogliono anni di pratica per trovare le impostazioni esatte e lo stile giusto. Ecco alcuni consigli per iniziare:

  • Quando possibile, registrate ogni strumento con 2 microfoni. Questo vi dà la possibilità di salvare 2 file che. mescolati insieme, vengono abbinati per un suono perfetto.
  • Quando si utilizzano più microfoni, assicuratevi sempre che la distanza tra i microfoni sia il doppio di quella che intercorre tra fonte del suono e microfono stesso. Ad esempio se si sta cantando davanti ad un microfono da 50 cm, il secondo microfono deve essere almeno ad 1 metro di distanza dal primo microfono. Se non si segue questa regola, il suono registrato su ogni microfono si annulla a vicenda durante la riproduzione.
  • E ‘importante testare il volume di registrazione per evitare di registrare l’audio troppo basso o troppo alto.
  • E ‘più facile trasformare una registrazione audio col volume troppo alto che quella con volume troppo basso.

Registratore vocale online

se dovete realizzare al volo una traccia vocale, modificarla, tagliarla e trasformarla in mp3 e non avete programmi potete usare ONLINE VOICE RECORDER, cercatelo su google, per registrazioni vocali online da internet tramite browser. Utilizzate il microfono del pc oppure anche del cellulare. Potete anche mettere un pochino di effetto “echo” o alzare o abbassare il volume di registrazione.