Quale giradischi comprare

Sono sicuro che molte persone hanno in casa un sacco di dischi vinili che apprezzerebbero riascoltare o trasformare in file mp3. Che bei ricordi quando per la prima volta, una volta acquistati, si scartavano, si mettevano sul piatto e si poggiava la puntina del giradischi per ascoltare il suono di una nuova canzone.

Oggi ci sono ancora molte case che producono giradischi e molti deejay li usano tranquillamente accanto ai più sofisticati mixer per mp3 e cd. Addirittura la vendita di vinili ha superato lo scorso anno quella dei cd musicali.

Se li avete in casa non li buttate, non solo ci sono i ricordi, ma anche la qualità del suono è garantita. In molti casi i dischi vinili mantengono ancora quel calore e sensazione di profondità che un cd o, peggio ancora, un file mp3 non è in grado di mantenere.

Oggi vi guideremo nell’ acquisto di un giradischi moderno che, in alcuni casi, offrono la possibilità di essere collegati al pc tramite usb per realizzare mp3 direttamente dal vinile.

Quanto spendere per un buon giradischi

Molto semplicemente, ottieni ciò per cui paghi. Ci sono alcuni giradischi molto economici, che costano anche meno di 100 euro e alcuni molto costosi, di fascia alta. A seconda delle tue esigenze (e del tuo budget), determina dove ti collochi in termini di spesa.

Un buon compromesso potrebbe essere rappresentato da 300 euro con marchi come Pioneer, Maranz, Teac, Audio-Technica .

Una cosa da evitare se possibile è un modello di seconda mano in quanto ciò potrebbe portare a riparazioni costose o un suono di scarsa qualità. Stranamente, le opzioni più economiche tendono ad avere sistemi di altoparlanti integrati mentre i modelli più costosi e autentici no.

Ci sono “piatti” che costano piú di 1000 euro, parliamo ad esempio dei mitici Technics 1200 che hanno ancora un altissimo valore, più utili per chi, con la musica, ci lavora nei locali.

Cosa devo controllare prima di comprare un giradischi

ci sono diversi parametri da tenere d’occhio e controllare prima di procedere all’ acquisto di un giradischi. Li abbiamo divisi per paragrafo.

Giradischi automatico o manuale

sulle descrizioni dei giradischi spesso vediamo l’indicazione automatico, oppure manuale o ancora semi automatico, cosa significano?

  • manuale: dobbiamo posizionare a mano il braccetto con la puntina sul solco del vinile. Quando il disco arriva a fine corsa la puntina non si solleva da sola ma va richiamata manualmente.
  • semi automatico: quando il disco è terminato la puntina si alza da sola e dopo un po’ il piatto va in standby.
  • automatico: terminate le tracce del vinile il braccetto si alza automaticamente, torna in posizione e si riabbassa e si spegne senza toccare nulla.

giradischi-sony

Trazione a cinghia o diretta

altra specifica presente nelle caratteristiche dei “piatti”.

  • trazione a cinghia: il motore trasmette il movimento al motore tramite una cinghia in gomma.
  • trazione diretta: il piatto si muove grazi al motore che si trova sotto in modo “diretto”.

Sony PS-LX300USB Giradischi, Uscita USB per Conversione Digitale, Nero

Prezzo: 223,22 €

1 Nuovo e usato disponibile da 223,22 €



Puntina

la puntina solitamente ha un piccolo diamante che tocca il solco, ma quel diamante può essere modellato in vari modi. Forme più esotiche e costose si muovono meglio intorno ai solchi dei dischi, aumentando il dettaglio e riducendo l’usura. Questo è il punto più delicato sul giradischi, quindi tienilo lontano da dita.

Testina

Questa è la piccola scatola che ospita lo stilo e i magneti, che producono il segnale audio che viene inviato all’amplificazione. Esistono due tipi principali di testina: magnete mobile (MM) e bobina mobile (MC). Quest’ultimo tende ad offrire una migliore qualità del suono, ma costa di più e richiede una maggiore cura con l’installazione per ottenere il meglio da esso.

Braccetto

Questa è la bacchetta a cui è fissata la cartuccia, ruotando intorno per consentire allo stilo di tracciare attraverso il disco. I bracci sono disponibili in diverse forme, dimensioni, pesi e stili di rotazione. È fondamentale che la tua cartuccia abbia una sinergia decente con il tuo braccio. Alcuni giradischi economici mettono troppa pressione sul disco, il che distruggerà completamente la tua collezione.

Piatto

L’area rotonda sulla quale si trova il disco e gira, tenuto in posizione dal fuso. Questi possono essere fatti di metallo, resina, vetro, acrilico, ceramica o MDF rivestito di vinile, e spesso vengono con un tappetino di gomma o di lana.

Giradischi mp3

sono quei modelli che hanno all’ interno un chip che è in grado di “masterizzare” un disco trasformandolo in mp3 da scaricare su una chiavetta USB o sul Pc. Molto spesso hanno anche uno speaker per ascoltare il disco senza per forza collegarlo ad un amplificatore.

Quale giradischi comprare

in questo caso ci vengono in aiuto gli store online. Si trovano parecchi modelli con prezzi Audio Technica Ap è, nel settore, uno dei migliori. Costa un pochino di più sopra la media, ma il prezzo è giustificato dall’ alta qualità garantita dalla trazione a cinghia. Questo tipo di trazione è stata preferita rispetto a quella “diretta”, per i puristi era sinonimo di qualità. La cinghia, di contro, nel corso degli anni si può allentare e andrebbe cambiata, ma parliamo di decenni.

Il piatto della Audio Technica si connette ad un amplificatore, anche quelli che non hanno la presa specifica “PHONE”. Basta quindi che abbiare AUX IN ed il gioco è fatto, vanno bene anche i mini hi fi. Può anche collegarsi al pc tramite la porta Usb. In questo caso possiamo trasformare un vecchio vinile in mp3. Basta fare il “play” della canzone, far partire il software gratuito Audacity che registra e trasforma la traccia in un file con qualsiasi tipo di codifica.

A questo punto il file potete passarlo sul telefonino o su lettore mp3. Un grande vantaggio, avete così conservato la vostra musica.

AUDIO-TECHNICA AT-LP60XUSB TOCADISCOS DE TRACCIÓN POR CORREA GRIS, METÁLICO

Prezzo: 157,90 €

9 Nuovo e usato disponibile da 157,90 €



Un altro modello, questa volta un po’ più economico, ideale da regalare per gli appassionati di musica vintage è il 1BYONE. Siamo un pochino sopra i 100 euro, ma la peculiarità di questo modello è che possiede delle casse da usare per ascoltare direttamente la musica proveniente dal vinile. La cosa ancora più gustosa è che ha il bluetooth, quindi possiamo ascoltare il suono proveniente dal vinile su tablet, smartphone o su casse senza fili.

 

Giradischi economico da regalare

sotto i 100 euro vi consigliamo l’acquisto del Lauson CL 608. E’ molto semplice ma allo stesso tempo ha tutte le funzioni basilari. Può essere collegato tramite normale uscita-entrata RCA ad un ampli o a casse pre amplificate. Manca il bluetooth ma c’è il cavo Usb per realizzare file mp3 da vinile direttamente con il giradischi.