Citofono a Controllo Remoto via Internet come Funziona

Come rispondere al citofono se non siamo in casa? Semplice, tramite i nuovi citofoni wifi che si collegano ad internet e possono essere gestiti dallo smartphone da remoto. Possiamo anche aprire il portone tramite un app.

Un metodo molto apprezzato soprattutto da gestori di bnb, guest house, affittacamere ma anche da chi sta aspettando un pacco dal corriere e vuole aprire.

Un video citofono wifi è un interessante apparecchio che permette di controllare la nostra casa da remoto. Può essere affiancato ad un sistema di antifurto per una villa con barriere perimetrali oppure utilizzato da solo.

EZVIZ è un’ azienda cinese che produce un videocitofono wifi economico,si TROVA IN OFFERTA SU AMAZON,  che va a scontrarsi con altri prodotti come GOOGLE NEST RING DOORBELL. La forza del prodotto di EZVIZ è che non ha bisogno di nessun abbonamento annuale . È un videocitofono wifi a batteria, quindi non c’è bisogno di passare fili elettrici o di effettuare cablaggi. 

Viene fornito con due piastre di montaggio, una piana e l’altra inclinata verso il basso, in modo da poter scegliere quello che offre la vista migliore. Le piastre si avvitano al telaio della porta, in questo modo il videocitofono si aggancia.

citofono-wifi

Ha bisogno di essere rimosso per essere ricaricato attraverso una basetta in dotazione. la batteria da 5200 mAh può durare fino a 115 giorni, a seconda di quale
impostazioni di registrazione scelte e dell’ uso totale che se ne fa.

 

La fotocamera registra video 2K nitidi durante il giorno e la notte, però passa dal colore al bianco e nero nell’oscurità. Include un sensore PIR a raggi infrared per il rilevamento di una persona attraverso il calore a infrarossi fino a cinque metri, il che significa che gli avvisi iniziano ad arrivare allo smartphone del proprietario prima che qualcuno ha raggiunto la porta.

Quindi si riceve una notifica sia prima che dopo che la persona spinga il campanello. In quel momento tramite smartphone possiamo metterci in visione della persona che sta davanti la porta oppure parlarci direttamente. Un’altra grande caratteristica è la sua capacità di salvare le registrazioni video su una scheda microSD, quindi non c’è bisogno di un abbonamento ad un cloud.

Supporta tutti i tipi di micro SD con una capacità fino a 256 GB, anche se non ne include una nella confezione. La card si infila nel lato del campanello che è
incluso nel kit, quindi è al sicuro all’interno della tua casa e non può essere rimosso da nessuno da fuori.

Durante i test, abbiamo il DB2 ha funzionato bene, senza ritardi tra il campanello premuto e le notifiche in arrivo sul nostro smartphone. Il video registrato era chiaro sia alla luce del giorno e di notte, e il suono veniva udito chiaramente. A poco piu’ di 100 euro, con la capacità di archiviare filmati offline, è l’ideale se vuoi un videocitofono che si controlla da remoto.

Nessun problema nemmeno per il collegamento al wifi di casa. Il settaggio avviene tramite app ed è facile ed intuitivo. Possiamo utilizzare anche l’ hotspot di un cellulare per il collegamento oppure un router portatile se in casa non arriva l’adsl, supporta sia la connessione Wi-Fi a 2,4 GHz che quella a 5 GHz.. Il videocitofono ha un grado di protezione IP65, quindi nessun problema se arriva pioggia o grandine nevose.

Nessun problema nemmeno per il collegamento al wifi di casa. Il settaggio avviene tramite app ed è facile ed intuitivo. Possiamo utilizzare anche l’ hotspot di un cellulare per il collegamento oppure un router portatile se in casa non arriva l’adsl, supporta sia la connessione Wi-Fi a 2,4 GHz che quella a 5 GHz.. Il videocitofono ha un grado di protezione IP65, quindi nessun problema se arriva pioggia o grandine nevose.

Rendere smart un citofono normale

In questo caso c’è il RING INTERCOM di AMAZON, che costa molto poco ed è compatibile con moltissimi citofoni tradizionali. Bisogna smontare il vecchio citofono e collegare tre fili del prodotto di amazon. Riceviamo una notifica quando qualcuno suona al citofono e possiamo aprire il portone.

Abbastanza semplice da montare su quasi tutti i modelli di citofono in dotazione. Dobbiamo ovviamente avere una connessione wifi accesa in casa, perchè il RING si connette ad internet e ci invia una notifica sull’app appena qualcuno citofona. Abbiamo anche la possibilità di aprire AUTOMATICAMENTE il portone dell’ edificio quando qualcuno suona. Quindi in questo caso non dobbiamo nemmeno essere attenti alla notifica.

Un bel vantaggio per i proprietari di affittacamere o case vacanze che possono poi far trovare le chiavi di casa in una cassettina con codice come questa qui che si monta con stop al muro accanto alla porta.